Asia OrientaleReligione

Confucianesimo – Amore per lo Studio e l’Ordine

Confucius_02

Il Confucianesimo è una religione che cerca di portare ordine e armonia nel mondo. Il paradiso invece può attendere.

Seguitemi in una veloce analisi, perché senza Confucianesimo è impossibile comprendere la Cina: cioè una nazione che ha il 18% della popolazione mondiale. Vi prometto ZERO BANALITA’ ovviamente.

Il Maestro Kong

Confucio (Maestro Kong) vagò per la Cina convinto di avere la ricetta per i tormentati tempi in cui visse, chiamati addirittura “dei Regni Combattenti”. Ma i servizi di chi voleva essere il primo “consulente globale” della storia non trovarono un posto di lavoro adeguato.

Confucio credeva che fosse esistita un’epoca di “Grande Armonia”, naturalmente molto diversa da quella in cui visse. La solita storia dell’età dell’oro che si rinviene in moltissime religioni.

In quell’epoca i comportamenti degli uomini erano virtuosi. E tutti si comportavano adeguatamente, non perché timorati di punizioni, ma per profonda accettazione di ciò che è giusto.

Armonia e pace andavano ora ripristinati in questi tempi bui e le risposte su come ottenere il risultato erano da trovarsi nelle tradizioni. Tradizioni che dunque sono uno strumento. 

immagine di Confucio
Presunto ritratto di Confucio, immagine di wikipedia.it Le frasi di Confucio sono famose, sulle tradizioni disse “Io tramando, non creo. Stimo e amo gli antichi”

È una religione che non ha una rivelazione diretta. Dio non ci parla direttamente ma implicitamente, ci spinge a comportarci come un tempo. Perché in quel tempo tutto andava bene, dunque i comportamenti erano quelli corretti. È una rivelazione per deduzione.

Ho scritto un libro che parla proprio delle Religioni del mondo in un modo unico e speciale. Con ZERO BANALITÁ

I Classici

L’apice di queste tradizioni sono i “classici”, cioè un mega riassuntone con il meglio dei comportamenti, delle credenze e delle regole di una vera o presunta cultura passata.

I classici vengono codificati e diventano eterni. Blah, basta, ho promesso zero banalità. Per cui intanto vi faccio notare che i Classici molto spesso diventano “Classici dei Classici”.

Cioè studiosi e discepoli di varie epoche, interpretando e annotando questi scritti, poco per volta ampliano o proprio creano nuove conoscenze. Il che è molto utile come metodo, perché tiene ferma l’autorità della tradizione ma allo stesso tempo sta al passo con i tempi. La catena di trasmissione è certa. I tanti discepoli di Confucio ampliarono molto pensieri e conoscenze, così come fecero le glosse ai testi in Europa. Ma ora andiamo su termini cinesi!

La conversione o adesione a tale religione è interessante: bisogna studiare! Non basta una shahada o un battesimo.

Anche noi abbiamo i nostri Classici che è importante conoscere!

Si Marco PoLLo, ma qui ora la conoscenza dei classici è proprio fondamentale: perché è la formazione culturale che genera ren, il senso della umanità. Si sviluppa un amore verso il prossimo che ti rende un essere umano degno. 

donna cinese che legge, immagine su unsplash free pix thanks to zhang kajiv
Immagine libera su unsplash: anche noi apostrofiamo come “ignoranti” le persone scorrette e che si comportano male. Confucio ha capito millenni prima di alcuni genitori che bisogna studiare per essere persone migliori in generale, non certo per guadagnare di più nella vita

E proprio dal ren, discendono poi tante altre qualità che si manifestano e applicano nelle relazioni che regolano la vita.

Le cinque Relazioni Confuciane

Sono cinque: tra padre e figlio, marito e moglie, fratello maggiore e minore, sovrano e suddito, amico e amico.

Non sono relazioni paritarie. Neanche tra amici. E c’è poca considerazione per la donna, spesso tenuta separata. Però Confucio almeno non divide in classi o tribù. Crea una élite, ma per merito, non per nascita.

Cominciate a vedere il grande ordine? Perché si verifichi, tali idee, oltre che applicate, vanno intimamente considerate giuste

Confucio nell’ambito di queste relazioni predicò anche il shù, cioè “non imporre agli altri quel che non si desidera per sé”. Oltre 500 anni prima di Gesù!

Confucio diede il famoso insegnamento prima di Gesù? E’ opinabile: perché probabilmente per Confucio si applica solo all’interno della relazione, non lo amplia all’umanità intera. Ma è opinabile anche cosa intendesse Gesù esattamente, perché persino per alcuni dei suoi più fedeli discepoli il Cristo parlava solo per gli Ebrei

Fai like alla mia pagina Facebook!

Ora, queste relazioni sono innanzitutto famigliari.

I pensieri e le azioni positive scaturiscono in casa e poi si ampliano verso il resto della società. L’armonia in famiglia è un fine ma anche uno strumento per portare lo stesso rispetto al sovrano e anche agli amici.

Quando non hai un Dio creatore, il dono della vita è merito dei tuoi famigliari vicini e lontani. Sono loro che vanno onorati ma rispettando un ordine. I famigliari vivi vengono prima di quelli già morti (cosa che in pratica fanno tutti, ma come teoria è rivoluzionaria).

E per Confucio la dimora degli antenati è in cielo. Dei famigliari vivi ovviamente è la terra. Terra e Cielo sono contigui, ma è la Terra che deve essere oggetto del nostro studio e delle nostre preoccupazioni.

statua di confucio
Per Confucio la giusta morte si ha in mezzo ai propri cari, per cui il Maestro avrebbe disprezzato l’Ambasciatore, che nonostante sia disoccupato, è però sempre in giro per il mondo. Viaggiare era permesso solo dopo la morte dei propri genitori. Le statue di Confucio sono state rimosse, non solo dalla Rivoluzione Culturale, ma già prima perché creavano idolatria, anche se, ovviamente, Confucio non si era mai definito divino!

La Funzione dei Riti

Anzi, attraverso i riti portiamo in Terra un pezzo di Cielo. Ciò che abbiamo qui in terra è il solito, pallido riflesso di ciò che è in cielo. Ma questo abbiamo!

E la forma dei riti è anche sostanza e aiuta in maniera decisiva l’uomo nobile a vivere in armonia e rimanere buono. E tali riti, li, con la loro ripetitività, magari un po’ di musica, spingono alla riflessione tanto quanto un testo classico. Inoltre ti permettono di rivivere ora ciò che fecero anche gli antenati.

scrittoio cinese
Ai Cinesi, come anche a noi, piace circondarsi della bellezza degli antenati…

È un contatto con il passato dell’età dell’oro e con il Cielo. E oltre ciò, l’uomo nobile pratica anche l’arte che ha il potere di indirizzare verso la virtù.

Le arti classiche confuciane sono datate (una è la corsa con le bighe, oggi non credo che guidare la macchina sia paragonabile). Ma l’idea è ancora viva.

Un giusto mix di attività mentali e fisiche che rendono completo un uomo. Per altro, è proprio nello sport che Confucio permette all’uomo nobile di eccellere e mostrare tale sua qualità. Altrimenti la moderazione è sempre la strada maestra. Tutte quelle medaglie d’oro vinte dai Cinesi alle Olimpiadi è molto confuciano.

Caro Ambasciatore, un piccolissimo particolare per una religione… e Dio?

Già, Marco PoLLo! Buona domanda!

Il Confucianesimo è una Religione?

Per molti infatti il Confucianesimo non è una religione. Ma io la considero tale. E lo faccio perché Confucio crede negli Dei. Sa però di non poterli conoscere. Famosa la sua osservazione che non sappiamo onorare gli uomini, come vogliamo onorare le divinità?

Questa religione è molto concentrata sulla Terra. Non cerca di spiegare il Cielo, la sua creazione, la sua finalità. Forse Terra e Cielo si si uniranno? Boh, però il bello è che puoi proclamarti agnostico ed essere anche Confuciano!

Ma ancora meglio, se proprio hai bisogno di tali spiegazioni, appoggiati pure ad un’altra religione. E sei comunque ancora Confuciano. Non richiede l’esclusività. I Cinesi sono multireligiosi.

Approfondisci con il mio libro, dove di strade per il cielo offerte dalle Religioni ne racconto molte

Ma religione o filosofia che vogliate, il Confucianesimo è stato fattore di stabilità. Per oltre duemila anni! Perché?

La Stabilità che offre il Confucianesimo

Perché crea una subordinazione che si percepiva come giusta. Il nucleo famigliare è regolato da rapporti naturali e circolari, dove il giovane poi avrà il suo turno nell’essere riverito con l’avanzare dell’età e le rivendicazioni femminili non sono neanche all’orizzonte.

Inoltre, coloro che sono in posizione dominante devono mantenere un comportamento esemplare e meritare tali riguardi. E questo vale addirittura per il sovrano.

Infatti, per Confucio è giusto che si perda il “Mandato Celeste”, cioè del cielo. Dunque la rivoluzione confuciana fu che persino il sovrano, se non più degno, perde il titolo a governare. Anzi, c’è il dovere a rimuovere l’Imperatore indegno. Ora, però tale affermazione non va certo in ottica di stabilità!

palazzo post terremoto in Cina
In realtà va in ottica stabilità, perché i requisiti per la perdita del Mandato Celeste sono stringenti: si aspettava un segnale proprio dal cielo, cioè un terremoto, una esondazione del Fiume Giallo, una grande calamità naturale. E del resto, se il sovrano è l’unico autorizzato a parlare con il cielo e fare riti per la nazione, allora un urlo del cielo non può che essere rivolto a lui!

Ma la stabilità sta anche nel vedere un impatto sugli altri dovuto ad ogni nostra azione. Non solo all’interno delle singole relazioni elencate, ma molto più ad ampio spettro.

“La vita è mia e faccio come mi pare” non è frase permessa nel sistema confuciano.

Gli Esami imperiali in Cina

L’unico vero punto di rottura in questo grande ordine precostituito erano gli esami: si diventava mandarini (funzionari) per merito! Non per nascita. C’era una forma di mobilità sociale. Del resto, Confucio elogiava lo studio sopra tutto.

Gli esami imperiali sono stati il simbolo della meritocrazia fino alla loro abolizione nel 1905 dopo oltre 1.000 anni. L’uomo di Stato doveva essere un letterato gentiluomo. Perché anche qui, le sue virtù personali così ben coltivate sui libri, sarebbero poi state utili in ogni ambito pubblico.

E siccome il popolo, più che con il sovrano, aveva a che fare con i mandarini, sapere che occupavano quella posizione per merito, generava la famosa obbedienza convinta alla base del sistema. (Capite quanto fu dirompente Mao che abolì proprio ogni esame in Cina, il merito era nell’essere Comunisti, non nel sapere le cose. E i risultati tragici si videro ovviamente).

I mandarini, di ogni estrazione sociale, per ottenere quel posto avevano necessariamente studiato ed assorbito i valori e la mentalità confuciana (in sostanza i Classici visti prima), diventando così molto legati alle regole e al grande ordine.

Tante società mettono l’apparato statale in alto no?

Si vero, ma il Confucianesimo oltre a metterlo in alto, lo rese davvero alto con il merito. Altrove erano i figli dei nobili, i benvoluti dei sovrani e così via.

Non solo, ma oltre a porre il funzionario in alto nella scala sociale, il Confucianesimo pose il soldato in basso! (fare il soldato è invece il classico metodo di mobilità sociale antico)

Disprezzato perché fa la guerra. E soprattutto il soldato fa i colpi di Stato! E si torna all’ordine.

esercito di terracotta
Questi “soldati” di terracotta che conosciamo tutti dovevano servire il Sovrano probabilmente in Cielo. Ma il soldato non gode di grande considerazione in Cina, mentre nel resto del mondo solitamente è il contrario

La Cina è la civiltà più duratura nel mondo. Ha conosciuto relativamente poche guerre (altrimenti forse i soldati non li avrebbero messi così in basso nella scala!) e qui si è sviluppato il Confucianesimo. Se tutto ciò sia merito del Confucianesimo o meno, è impossibile dirlo.

Fai like alla mia pagina Facebook!

Il Neoconfucianesimo

Il Confucianesimo, dopo essere finito anche lui nel calderone distruttivo della Rivoluzione Culturale (o interpretato in chiave marxista), sta ora tornando in auge in Cina. E per scelta ben precisa.

Questa è l’unica ricostruzione volontaria del patrimonio religioso cinese: la chiamano il neoconfucianesimo.

La atea Cina sta riscoprendo il Confucianesimo. Che tanto, volendo si può definire come filosofia. E se anche proprio la si vuole chiamare religione, avrebbe comunque i piedi ben piantati per terra, proprio come il Partito.

Il Confucianesimo, a differenza di tutte le altre religioni, è patrimonio unico cinese (come il Panda) e invece che verso comportamenti irrazionali, spinge allo studio: cosa buona e giusta.

Che un tempo era per pochissimi ma che oggi invece è parte della vita di quasi tutti i Cinesi. In sostanza, se proprio dovete colmare una lacuna spirituale, ecco per voi il Confucianesimo.

Rivisitato, perché per Confucio le donne sono inferiori, il guadagno è disprezzabile, così come i commercianti sono gentaccia che ha sempre a che fare con i soldi e ovviamente il lavoro manuale non si addice al gentiluomo.

modernità e tradizione in cina
Inoltre, con il Confucianesimo c’è anche il grande problema che disprezza l’innovazione e la modernità, che oggi sono il vanto del Partito comunista…

Ma a parte tutto questo, viva il Confucianesimo! In particolare, il Partito lo apprezza lì dove predica ordine, rispetto delle gerarchie (dove il Partito è l’apice), e soprattutto l’idea di anteporre la società alla propria persona.

A dimostrazione di tale scelta, gli istituti culturali e di lingua cinese all’estero sono stati chiamati “Istituti Confucio”.

Oltre a insegnare ovviamente lingua e cultura cinese, hanno una missione speciale: fare propaganda a favore della Cina.

L’obiettivo a breve consiste nel metterne uno in ogni nazione africana affinchè le èlite africane studino poi in Cina e non nelle ex-colonie. Uno studio finalizzato poi a tornare in Africa e contribuire alla crescita e sviluppo. Ma vi sono tanti istituti Confucio anche in America ed Europa. Alcune grandi università americane hanno rifiutato l’arrivo dell’istituto dentro al loro Campus (e dei soldi che porta con sè). Perché?

Gli istituti sono la estensione all’estero del dipartimento della “Propaganda del Partito Comunista” che hanno ancora. Si, in Cina oggi c’è ancora il Dipartimento per la Propaganda

Per fortuna, ad oggi, tanti Cinesi sognano di studiare negli Stati Uniti, mentre Americani che sognano di studiare in Cina ce ne sono ben pochi. E questo è il miglior parametro per giudicare il successo di una società nella storia della umanità.

Confronto tra Confucianesimo e le altre Religioni in Cina

I Cinesi sono molto omogenei ma non da un punto di vista religioso. Anche all’interno degli Han convivono diverse credenze.

Confucio, Laozi (o chi per lui, gruppo o persona singola) e Buddha vissero tutti nel VI sec. a.C. Il Buddhismo però arrivò in Cina solo nel II sec. d.C. (in Tibet dopo ancora!)

Il confucianesimo ama i libri e le regole, il Dao rifiuta perfino la parola perché inutile e poco naturale, il Buddhismo spazia dai trattati di logica o illogica (Zen) alle formule magiche.

Sia Confucianesimo che Daoismo vogliono ristabilire ciò che fu un tempo (età dell’oro): la tradizione per l’uno (utile per non litigare, dunque stabilità), l’ordine naturale per l’altro. Il Buddhismo porta nuove idee da fuori.

Il Confucianesimo è per pochi, Daoismo e Buddhismo sono per tutti. Quest’ultimo in particolare sempre disprezzato dai notabili Cinesi, perché religione che veniva dall’estero e che andava contro i loro valori: il celibato dei monaci è contro la famiglia, non lavorano e vivono di offerte, si disinteressano del mondo che per loro neppure esisterebbe! Il Confucianesimo è tutto strutturato nel mondo reale e non può accettare tale impostazione.

Il saggio confuciano è un mandarino, il saggio daoista è un contadino, il saggio buddhista è un monaco. 

Confucio spinge a studiare, il Dao a NON studiare, il Buddhismo a mettere tutto in discussione, persino i testi di studio!

tempio buddhista
Le religioni convivono in Cina, un Cinese è spesso ateo formalmente e poi ne pratica privatamente o crede in più di una allo stesso tempo

Il Confucianesimo è unitario, il Daoismo e il Buddismo no.

In sostanza la Cina fu Confuciana nella élite, Daoista nel popolo con degli ingressi del Buddhismo che usò spesso proprio la lingua e i modi Daoisti per espandersi ma non ebbe mai il successo del Daoismo.

Daoismo e Buddihsmo hanno fondato società segrete (cosa diversa dalla segretezza di alcune pratiche religiose). Il Confucianesimo mai, era già al potere sia pure con alterne fortune, cosa complotti a fare?

Ricevi notizie dell’Ambasciatore dai Paesi più misteriosi del Mondo!