OceaniaReligioneViaggi

Una Religione unica: il Culto del Cargo

AAA DSC_0622

Il Culto del Cargo è una religione che si è sviluppata in Melanesia principalmente durante la Seconda Guerra mondiale.

I Melanesiani, ancora fermi all’età della pietra, entrarono in contatto con i soldati europei e americani che combattevano contro i Giapponesi e cominciarono ad imitarli. Speravano così di ricevere anche loro il “cargo” dalle navi o dal cielo.

Io sono andato a trovare gli ultimi fedeli di questo culto a Vanuatu, seguitemi! In un articolo così promettere ZERO BANALITA’ è proprio facile e questa volta poi ero andato così vicino dal trovare lavoro…

Ambasciatore Disoccupato a Vanuatu
L’Ambasciatore a Vanuatu a rappresentare l’Italia, avrà trovato lavoro?

Gli Antenati

Chi era alla guida di grandi navi o aerei a fare regali meravigliosi ai soldati?

I Melanesiani ne dedussero che erano gli antenati di questi soldati. Erano gli antenati che venivano a portare benessere.

Agli occhi dei Melanesiani infatti, questi soldati, pur non svolgendo apparentemente alcuna attività utile, tipo cacciare, pescare o coltivare la terra, avevano sempre da mangiare in abbondanza!

E allora cominciarono a comportarsi allo stesso modo. A costruire delle piccole piste che imitassero quelle vere dove atterravano gli aerei; a organizzare dei riti religiosi che scimmiottassero le esercitazioni dei militari; a omaggiare la stessa bandiera dei soldati.

Proprio la bandiera americana, più delle altre, attirava la loro attenzione perché molti dei soldati americani erano neri come i Melanesiani.

Il Culto del Cargo nasce su molte Isole

Il culto del cargo è veramente interessante anche perché ne nacquero molti, in diverse isole che non avevano alcun contatto tra loro. Fu veramente una reazione spontanea da parte dei Melanesiani in molti e diversi luoghi.

Ed è difficile biasimarli. Abbiamo detto che vivevano fermi nel tempo, nessuno aveva mai visto un aereo prima e le isole improvvisamente furono invase da veri eserciti. Che facevano ovunque le stesse cose, cioè costruire delle piste di atterraggio per aerei o attracchi per navi.

Vanuatu, veduta aerea
Ancora oggi a Vanuatu tanti Melanesiani vivono in villaggi molto difficili da raggiungere e non collegati tra loro. Organizzare l’educazione scolastica è difficile e il Giappone sta provando ad aiutarli a risolvere il problema (riparazioni di guerra?)

Voi che ne avreste dedotto? Tutti fecero lo stesso ragionamento e cominciarono ad imitare quel comportamento, nella speranza di ricevere pure loro ciò sognavano e di cui avevano bisogno.

E’ una religione molto materialista, ma quando hai bisogno di tutto, c’è poco spazio per altri pensieri.

Ho scritto un libro che parla proprio delle mie esperienze religiose nel mondo in un modo unico e speciale. Con ZERO BANALITÁ

Nascita e Morte di una Religione

Il culto del cargo è molto interessante anche perché è forse l’unica religione di cui è possibile determinare la nascita, seguirne l’intera evoluzione e assistere oggi alla sua morte.

Da un punto di vista scientifico è molto interessante e potrebbe aiutare ad interpretare religioni molto più antiche e diverse di cui non disponiamo di informazioni così dettagliate.

danza al vulcano tanna
Danza fatta dai Melanesiani per ricordare il credo religioso tradizionale e quello del cargo. Naturalmente la fanno per i turisti come me e Marco PoLLo, veri fedeli non ve ne sono più

Inoltre nella religione del cargo è stato possibile seguire le varie correnti che si sono create negli anni (scismi ed eresie!), infine anche la morte del culto del cargo.

Compreso da tutti il meccanismo del cargo, ha perso definitivamente il suo fascino.

Oggi il culto resta vivo solo in un piccolo villaggio (Lamakara), dove, per motivi turistici, continuano a fare delle parate ogni 15 febbraio. E solo il 15 febbraio!

John Frum

Il 15 febbraio infatti è il giorno in cui John Frum tornerà. Questo tale John Frum, sempre che sia esistito o meglio, che si chiamasse davvero così, è un soldato americano speciale, il Messia di questa religione. Colui che presto porterà i cargo anche a loro, li aiuterà a diventare felici e cacciare tutti gli stranieri dalle loro isole.

vulcano tanna a vanuatu qui vivrebbe john frum
Nel vulcano dell’isola di Tanna vivrebbe John Frum

Il culto di John Frum è in assoluto il più famoso tra i culti del cargo, al punto da essere usati indifferentemente come termini per la stessa religione.

Ai turisti che domandano come mai John Frum non sia ancora tornato, hanno oramai imparato a rispondere in maniera molto convincente, dicendo:

“noi aspettiamo John Frum da 70 anni e voi vi stupite. Mentre voi aspettate il ritorno di Gesù da duemila anni e noi non vi chiediamo quando arriverà!”.

cassetta delle lettere dal vulcano tanna
Alla base del vulcano c’è una cassetta delle lettere che funziona davvero: un po’ di turismo a Vanuatu c’è grazie agli Australiani. Che proprio vicini non sono, ma se vuoi fare una vacanza all’estero, Vanuatu è una delle mete più facili da raggiungere oltre ovviamente a Bali (Indonesia) che è sempre stracolma di ragazzi australiani

Il Vulcano Tanna

John Frum, forse un soldato di colore, forse un bianco, ha tanti misteri. Ma sappiamo invece dove dimora. Proprio dentro al vulcano Tanna, che da sempre è un posto molto frequentato dagli antenati dei Melanesiani.

Che il vulcano sia un luogo mistico è molto facile da comprendere: è attivo molto spesso, inoltre è facile da scalare. Si può arrivare proprio sul ciglio.

Ho avuto decisamente paura sul ciglio del vulcano, perché come c’erano altri turisti, tutti intenti a fare selfie e pose alla Marco PoLLo. Basta davvero poco per cadere dentro…

Secondo alcuni i cargo dal cielo sarebbero dovuti essere per tutti, ma i soldati li tenevano tutti per sè. John Frum tornerà per riportare la giustizia.

Il Principe Filippo d’Inghilterra

Oltre a John Frum, a capo delle spedizioni dei cargo, per altri Melanesiani, ci sarebbe il Principe Filippo d’Inghilterra (che è greco per altro). Insieme alla Regina d’Inghilterra visitarono Vanuatu e pare, quella loro presenza, avrebbe avverato delle profezie.

Sarebbe infatti venuto un uomo, marito di una importante donna, a prendersi cura di loro e organizzare le spedizioni.

Ma molto probabilmente, nella cultura melanesiana, una donna non può essere direttamente lei elevata a divinità.

Monte Yasur è il nome del Vulcano sull’isola di Tanna: la continua attività permette di “parlare” con gli antenati…

Fatto sta che alcuni Melanesiani furono ricevuti a Buckingam Palace proprio dal Principe che si trovò in una situazione molto particolare: essere il Dio di una religione in cui lui stesso… non crede!

(capitò anche all’Imperatore di Etiopia quando andò in visita in Giamaica, fu accolto come Divinità dai rastafariani, cioè seguaci di una religione a cui lui credeva)

Rimango Disoccupato

A me fa impressione che nessuno si domani se il cargo è frutto di un patto con il diavolo!

Ti piacerebbe capire cosa sia un patto con il Diavolo e perché sia legato al concetto di Sacrificio presente in ogni Religione? Compra il mio libro!

Mi sembrerebbe domanda ragionevole cercare di capire cosa abbiano promesso al diavolo questi soldati per avere così tanti doni…

volo aereo sopra al vulcano tanna
Per raggiungere l’isola bisogna affittare un intero piccolo aereo da Port Vila, la capitale di Vanuatu. E’ un volo molto breve e molto scenico, perché ci sono poche regole a Vanuatu, puoi passare esattamente sopra al vulcano e ammirare l’attività continua dall’alto…

Ma con molto più ottimismo, tutti vi hanno visto la bontà degli antenati a portare doni e benessere. Meglio così.

Purtroppo invece, neppure qui ho trovato lavoro nonostante un Italiano abbia attirato decisamente l’attenzione, non se ne vedono tanti in giro…

Ricevi notizie dell’Ambasciatore dai Paesi più misteriosi del Mondo!